HELP FILE

Che cosa sono le cartelle condivise?

Una cartella condivisa è una cartella speciale nella tua cassaforte che puoi utilizzare per condividere in modo sicuro e facile password di siti e note sicure con altri utenti LastPass. Le modifiche alle cartelle condivise vengono sincronizzate automaticamente con tutti coloro con i quali la cartella è stata condivisa.

Possono essere impostati vari controlli degli accessi – come "Nascondi Password" – impostati per utente. Le cartelle condivise utilizzano la stessa tecnologia per crittografare e decrittografare dati che utilizza un account LastPass regolare, ma sono destinate ad accogliere utenti multipli nella stessa cartella.

Con cartelle condivise:

  • Ognuno può creare una cartella condivisa.
  • Puoi facilmente configurarle e gestirle.
  • Puoi condividere centinaia di password con centinaia di utenti.
  • Le modifiche vengono propagate automaticamente a tutti gli utenti a cui sono assegnate.

Nota: A seconda del tipo di account LastPass, la possibilità di eseguire queste azioni può essere limitata o esclusa a causa dei criteri adottati dal tuo amministratore LastPass.

Limitazioni nelle cartelle condivise

  • Ogni cartella condivisa può contenere un numero illimitato di elementi che vi si possono aggiungere (con l’eccezione dell’uso di LastPass tramite Internet Explorer e/o l’app desktop LastPass per Windows, che hanno un limite massimo prefissato di 5000 elementi). Comunque va detto che quando sono memorizzati 2000 o più elementi per tutte le altre applicazioni e browser, c’è da attendersi un peggioramento delle prestazioni.
  • I siti possono essere copiati in cartelle multiple ma devono essere aggiornati manualmente in ciascuna cartella. Per questo motivo è consigliabile utilizzare l’opzione "limita" per limitare l’accesso a un particolare sottoinsieme di utenti, piuttosto che copiare gli elementi del sito in cartelle multiple.
  • Gli elementi del sito non possono essere importati direttamente nelle cartelle condivise.
  • I profili di compilazione moduli non possono essere condivisi.
  • I siti condivisi individualmente non possono essere aggiunti a una cartella condivisa; deve essere fatta una copia.
  • Se un utente viene aggiunto più di una volta in una cartella condivisa con varie autorizzazioni, le impostazioni più restrittive sono quelle prioritarie. Se un utente viene aggiunto alla cartella individualmente e tramite gruppi di utenti, l’autorizzazione individuale è quella che vale. Questo è importante da ricordare quando un amministratore è anche parte di un gruppo, perché i gruppi possono limitare i suoi privilegi.

    Nota: I gruppi di utenti non sono supportati in LastPass Teams e pertanto non possono essere usati per l’assegnazione di cartelle condivise o di criteri.

  • Una sottocartella non può avere autorizzazioni separate dalla sua cartella principale condivisa.
  • Gli utenti devono generare chiavi di condivisione prima di essere aggiunti alle cartelle condivise. Questo avviene automaticamente accedendo nell’estensione browser di LastPass almeno una volta dopo aver creato l’account. Se l’estensione browser non è stata ancora installata, la chiavi di condivisione possono essere create utilizzando l’opzione "Genera chiave di condivisione" nella cassaforte online (scopri qui come fare). Ciò può essere aggirato soltanto con l’abilitazione del criterio "Creazione preliminare chiave di condivisione". Scopri di più sui criteri.

    Nota: I criteri non sono supportati dagli account LastPass Teams.

  • Anche se non c’è un limite al numero di utenti che possono essere aggiunti a una cartella condivisa, le prestazioni dell’account potrebbero essere influenzate negativamente se a una cartella condivisa vengono assegnati più di 1000 utenti.

    Nota: Gli account LastPass Teams hanno un massimo di 50 utenti, per cui non corrono questo rischio di compromissione delle prestazioni dell’account.

  • Possono essere invitati fino a 5 utenti esterni (cioè che hanno un account LastPass attivo ma che non è associato al tuo account aziendale) in una cartella condivisa

Autorizzazioni di accesso alle cartelle condivise

I seguenti sono i livelli di autorizzazione che possono essere impostati per ciascuna delle cartelle condivise:

  • Solo lettura impedisce all’utente o gruppo di aggiungere/rimuovere elementi in/da una cartella condivisa. Impedisce loro anche di memorizzare informazioni sugli elementi aggiornati nella cartella. Noi non possiamo tuttavia impedire che gli aggiornamenti possano infiltrarsi a livello di sito. Questa opzione potrebbe, perciò, risultare in un blocco per il resto del team. Consigliamo di creare un criterio di "nessun aggiornamento" al di fuori di LastPass (se questo è davvero il tuo obiettivo) invece di selezionare "Solo lettura" come opzione di autorizzazione. Se l’utente continua ad aggiornare le credenziali, allora la modifica sarà memorizzata in LastPass e l’evento sarà riportato nei report, in modo che tu possa rintracciarne l’autore.
  • Amministratore concede all’utente gli stessi diritti di amministratore sulla cartella condivisa, ovvero: aggiunta e rimozione di utenti e limitazione dell’accesso ai singoli siti nella cartella.

    Nota: L’amministratore di una cartella condivisa non è lo stesso ruolo di un amministratore di LastPass Enterprise. Scopri di più sulle opzioni di cartella condivisa disponibili per gli amministratori LastPass Enterprise.

  • Nascondi password proibisce all’utente di vedere le credenziali. Sarà in grado di utilizzare gli strumenti tramite il riempimento automatico o l’accesso automatico, ma non sarà in grado di vedere le credenziali.

Opzioni di gestione delle cartelle condivise

Una volta creata una cartella e compilata dall’Amministratore della cartella, ci sono 3 diversi modi con i quali la cartella può essere assegnata a utenti aggiuntivi:

  • L’Amministratore della cartella assegna e gestisce manualmente la cartella. Dalla sua cassaforte l’amministratore della cartella (p.es., il manager della divisione aziendale) può aggiungere e rimuovere utenti, oltre a modificare le autorizzazioni utenti su basi individuali.
  • Automatizzi tutte le assegnazioni della cartella attraverso le assegnazioni per gruppi in Active Directory. Il creatore della cartella può assegnare la cartella al gruppo utenti appropriato, tratto dai gruppi esistenti in Active Directory. Una volta completata la mappatura, Active Directory Connector gestisce tutte le aggiunte e le rimozioni di utenti al tuo posto, in base a qualunque modifica rilevante dell’ambiente AD.

    Nota: Questa opzione non si applica agli account LastPass Teams.

  • Centralizza la funzione di gestione e assegna a una persona specifica il compito di gestire manualmente i gruppi attraverso la Console di amministrazione. In questo caso, l’individuo designato avrà bisogno di essere un amministratore LastPass. Utilizzando gruppi nella Console di amministrazione, l’amministratore può aggiungere ed eliminare utenti ai gruppi, e ciò si riflettere sulle rispettive cartelle condivise. Il creatore della cartella assegna soltanto la cartella al gruppo utenti appropriato. In questo scenario, normalmente devi pubblicare il punto di contatto nella pagina wiki del LastPass della tua organizzazione o nella pagina interna di Domande e Risposte, in modo che tutti gli utenti sappiano a chi devono rivolgere una richiesta di modifica.

    Nota: Questa opzione non si applica agli account LastPass Teams.